HELP! via Messina Montagne

Leave a comment

November 23, 2013 by marianomarta

Testo interamente preso da: http://www.brainstormblog.eu/social-design-un-approccio-critico/

foto 11
DOVE E CHI

Luglio 2009, Alessandro Arena in collaborazione con Università di Palermo – Facoltà di Architettura

PERCHÉ?

La tesi parte da alcune riflessioni sul ruolo che oggi dovrebbe avere il design, e sfocia nella progettazione di una campagna di sensibilizzazione sociale dal nome HELP! Via Messina Montagne, che denuncia la situazione di ventidue famiglie palermitane che da ormai 6 anni vivono all’interno di container in un campo nella periferia della città, mentre aspettano che il comune assegni loro le case popolari che gli spettano.

Il Prodotto

La campagna si sviluppa su diversi livelli:

Artefatti di comunicazione virale, come adesivi, stencil ect., hanno il compito di “infettare” la città diventando così un’ossessione visiva, continua e pressante, per catturare l’attenzione.

I protagonisti dei manifesti sono degli ominidi realizzati in plastilina che interpretano, ognuno, un disagio diverso: Ulcara, recita il ruolo di un abitante del campo che si scioglie per il caldo estivo, Geldio si congela per il troppo freddo, Scurio rappresenta la mancanza di sicurezza per i bambini che vivono in quel luogo e, infine, Nimoti, che denuncia la mancanza di privacy ed intimità che queste persone hanno perso da quasi due anni.
 Lo scopo principale dei manifesti è quello di proporre l’unica vera soluzione al problema: dare loro una casa.

L’ultima parte della comunicazione è la realizzazione di un sito internet che racconta tutta la storia di queste famiglie e propone la vendita di oggetti di merchandising per una raccolta fondi. Nel sito vengono inoltre presentati tre progetti che attraverso un linguaggio critico e provocatorio “risolvono” i disagi denunciati nei manifesti.
 Questi progetti sono: Barabacco, Bollaman, Proprietà Privata.

Barabacco è un pupazzo di pezza amico dei bambini, che ha il compito di dare sollievo nelle giornate troppo fredde o troppo calde.
 E’ fatto di cotone e riempito con noccioli di ciliegia che ha la capacità, grazie alla sua particolare conformazione, di mantenere per un lungo tempo la temperatura desiderata. Mettendolo quindi nel forno a microonde per un minuto alla temperatura di 100°C si riscalda dando sollievo ai bambini durante il freddo invernale. Nel freezer, invece, si raffredda per le torride giornate estive.

 foto 10

Il secondo progetto si chiama Bollaman ed è sempre dedicato ai bambini: è un’armatura in polietilene a bolle d’aria, che trasforma i bambini in super eroi, proteggendoli da eventuali cadute considerato che il terreno su cui giocano è sdrucciolevole e pericoloso perchè fatto da ghiaia.

foto 11

Proprietà Privata è un progetto pensato per gli adulti e serve a sottolineare maggiormente la totale assenza di privacy. Il progetto si sviluppa con lo scopo di comunicare a diversi livelli, mantendo sempre un linguaggio comune.

Il Processo

Il progetto è complesso e articolato su più livelli e mezzi di comunicazione. La campagna è così composta da: piccoli artefatti di comunicazione virale (sticker, flyer, etc.) con il logotipo della campagna e piccole frasi; una serie di poster che raccontano i disagi delle persone che vivono all’interno del campo in via Messina Montagne; un sito internet dove viene spiegato il problema nella sua interezza e anche lo spirito della campagna; una piccola serie di “oggetti critici” (dedicati ai bambini che abitano lì), che usano un linguaggio provocatorio e sfruttano la paradossalità della loro funzione per accentuare e far riflettere le persone sui problemi che i bambini devono affrontare nel vivere in questo luogo.

PERCHÉ MI ISPIRA

E’ stato di ipsirazione perchè credo che questa campagna riprenda una nuova tipologia di design pensata per i disagi di molte persone e combattere proprio questi ultimi, mediante piccoli e semplici oggetti ma molto significativi.

LINK

http://www.brainstormblog.eu/social-design-un-approccio-critico/

http://aiapzine.aiap.it/notizie/13065#top

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: