WARKAWATER

Leave a comment

November 26, 2014 by Liat

Consegnato da: Alessia Crisel Calacal, Paola Capettini

WHEN and WHO

Questo progetto è stato presentato la prima volta alla Biennale di Architettura di Venezia nel 2012 dagli architetti italiani Arturo Vittori e Andreas Vogler dello studio Architecture and Vision, con il sostegno del Centro Italiano di Cultura di Addis Abeba e la EiABC (Ethiopian Institute of Architecture, Building Construction and City Development).

WHY?

Il prgetto nasce dalla necessità di semplificare la vita degli abitanti di paesi come l’Etiopia, in cui i locali devono camminare circa sei ore per trovare acqua potabile, il più delle volte comunque contaminata da escrementi di animali o altre sostanze nocive.

Warkawater vuole essere una risposta a questo problema: consiste in una torre di raccolta dell’acqua realizzata a mano e con materiali naturali.

The Product

Warkawater è una struttura alta circa dieci metri, pesa appena 60 chili ed è in grado di raccogliere la rugiada che si forma di notte, producendo fino a 90 litri di acqua al giorno.

ABOUT the DESIGN Process

Il progetto è basato su un principi semplice e naturale: la condensazione dell’aria che produce acqua, possibile sfruttando l’escursione termica giorno/notte.

Quest’oggetto è costituito da giunchi e nylon, materiali ecologici e facilmente reperibili.

Il processo di assemblaggio costa circa 500 dollari, L’oggetto è facilmente assemblabile, quattro uomini possono terminarlo in circa 10 giorni.

WHY IT INSPIRES ME

Questo progetto ci è sembrato molto interessante in quanto, seppur molto semplice, è completo e può essere di grade aiuto per chi abita luoghi come Africa e Etiopia, in cui vi è una grave mancanza d’acqua potabile e le persone sono costrette a percorrere enormi distanze con grandi pesi.

Critical aspects

Un importante problema per questo prototipo è il grande costo che richiede per diventare un progetto vero (occorrerebbero circa 150.000 dollari): la grande accessibilità dei materiali cancella ogni possibilità di lucro, scoraggiando i possibili investitori.

La soluzione è, però, stata trovata nella rete, tramite il crowdfunding.

LINK

https://vimeo.com/86907061

http://www.comitatoscientifico-expo2015.org/warka-water-lalbero-che-produce-acqua/

http://www.lastampa.it/2014/04/18/blogs/voci-globali/warkawater-invenzione-rivoluzionaria-l-dove-manca-lacqua-RRGj9qsIOXtd95L9mlcCVP/pagina.html

http://www.architetturaecosostenibile.it/architettura/progetti/nel-mondo/warka-water-acqua-potabile-etiopia-776/

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

w

Connecting to %s

NABA

This course is held at NABA: Nuova Accademia di belle arti www.naba.it by Chiara Gambarana and Liat Rogel

Enter your email address to follow this blog and receive notifications of new posts by email.

Join 34 other followers

%d bloggers like this: