Thoughts and pictures from the field experience

1

December 2, 2014 by Liat

Here are some of the thoughts wrote by the students and some pictures from the experience we had with BeHandy.

Abbiamo passato un pomeriggio in giro per Milano tra amici, come capita sempre, però questa volta è stato speciale perché abbiamo trascorso il nostro tempo insieme come persone “disabili”.

Abbiamo vissuto un’esperienza di deprivazione sensoriale, nello specifico abbiamo usato una benda per coprire gli occhi ed essere come i non vedenti, delle cuffie molto grandi per non sentire più come i non udenti e siamo andati in giro con un passeggino pesante come fanno le mamme con bambini piccoli.

Ci siamo resi conto che Milano non è una città per disabili, è molto pericolosa e bisogna prestare attenzione a tutto.

Il vero disagio non è nelle persone disabili, ma nelle persone con dei limiti che non comprendono quanto sia importante fare piccoli interventi per facilitare la vita di queste persone e migliorare quella di tutti.

Irene, Aniello, Carolina, Xu Sheng

 

Questa esperienza, per quanto imbarazzante e strana, è stata bellissima. Capire quali sono le sensazioni, i problemi e tutte le cose a cui deve pensare un disabile ci ha aperto la mente, il fatto di provare le stesse esperienze e non semplicemente poterle vedere “da fuori” ci ha fatto sicuramente notare molti più problemi di quanto noi potessimo pensare. Un disabile per abitare a Milano deve per forza avere una persona

accanto che l’aiuti nei piccoli gesti quotidiani, al quale noi non badiamo perché ci viene naturale svolgerli nella maniera più semplice possibile.

Prima di quel giorno noi non avremmo mai potuto immaginare la vera vita di un disabile, infatti è un’esperienza che consigliamo a tutti di fare, almeno una volta nella vita, per capire ed aiutare chi è più sfortunato di noi.

Enrica, Gloria, Micol e Yannis.

We first visited a cafe place (Sofa Cafe) where we have ordered coffee and brioche. It was a pitty that the cafe did not have braille menu for the blind, and no one to explain the menu for both disabled.Also, there was no extra room or no extra worker for the disable people in order to help them. During the further minutes we have experienced to go to the bathroom, sadly the path of the caffee did nit allow a blind person to walk throgh the tables and chairs. Even a non- disabled person has difficulties to fit through the space which makes it double so hard for the disabled. The bathroom itself did not have any extra help options for the disabled people which has also added a negative point. After the bathroom experience we have asked a worker at the caffee if they would have helped a disabled person, their response was ‘yes’, but of course this would not have been enough.

Büşra, Maria,Berkin & Lam

Purtroppo molteplici sono stati i riscontri che ci permettono di giudicare le persone come esseri poco sensibili,
in quanto chi possiede delle difficoltà dovrebbe essere costante mente aiutato dalla comunità e non andare ad accentuare ancora di più la sua difficoltà di movimento, ad esempio ponendo su marciapiedi insegne, vasi di piante che ostruiscono il passaggio, motorini parcheggiati o ancora biciclette, e soprattutto
non dovrebbero mai sentirsi diversi: durante la nostra passeggiata ci è capitato di imbatterci in persone che con occhi sbarrati ci fissavano, e molto probabilmente quello è lo stesso volto che abbiamo anche noi quando per strada incorriamo un uomo o una danna che viene guidato da un enorme cane, o che sbatte per terra
uno stano bastone .

Elena, Davide, Tommaso, Chiara.

 

 

Advertisements

One thought on “Thoughts and pictures from the field experience

  1. […] a Be Handy e all’esperienza fatta siamo giunte alla conclusione di voler affrontare quella che per noi è la […]

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: